Visita a Lugo e dintorni: dalla cittÓ, al mare lungo la San Vitale

Lugo sorge nel bel mezzo della Bassa Romagnola, lungo la via San Vitale, che unisce Bologna a Ravenna. Ciascuno può scegliere come scoprire, conoscere e vivere questo accogliente territorio, se da ciclisti, amanti della musica, arte e cultura, dei motori o del relax di qualità.

Lo stereotipo comune dipinge la “Bassa”, come è familiarmente nota ai suoi abitanti, come una terra monotona, scialba, prevedibile. Nulla di più sbagliato: ricca com’è di storia, leggende e figli illustri, vi stupirà, sia da un punto di vista paesaggistico, che storico e anche a livello di tradizioni locali. E’ una terra intimamente legata alle sue origini: paludi prima, poi bonificate, oggi ha distese coltivate a vista d’occhio, che lasceranno improvvisamente posto a filari di frutti, allegramente fioriti nella stagione primaverile, ma anche a giardini, torri medievali, ville e corti rustiche. In autunno ed inverno vi imbatterete a volte nella tipica nebbia: lasciatevi avvolgere e godetevi l’atmosfera ovattata e surreale, intima e quasi poetica. 

Storia ed Archeologia nei dintorni di Lugo e lungo la San Vitale

Nei dintorni di Lugo e lungo la storica San Vitale, un tempo strada Salaria perché attraverso essa giungeva in Emilia il prezioso sale delle saline di Cervia, non mancano i punti di notevole interesse, proprio a sfatare la reputazione di monotonia della “Bassa”. Testimonianze storiche dell’intenso passato, dalla preistoria ad oggi, sono visibili ovunque.

Di interesse archeologico è tutta la zona di Villanova di Castenaso, a pochi chilometri da Bologna, dove ebbe origine la cosiddetta “civiltà Villanoviana”: proprio qui furono rinvenuti una necropoli dell’Età del Ferro (IX-VI sec a.C.), i cui ritrovamenti sono conservati al Museo Civico Archeologico di Bologna, e un insediamento neolitico, a San Lazzaro di Savena, quello della Grotta del Farneto.

Verso Bologna numerosi sono i pittoreschi borghi che ancora presentano le mura difensive o parti di esse, le torri e i baluardi: Bagnara di Romagna, Castel Guelfo, Medicina... Quest’ultima compare per la prima volta su documenti ufficiali nell’885 e vede la sua storia, quasi leggenda, legarsi a Federico Barbarossa; non a caso, ogni anno in settembre una grande festa medievale celebra proprio il Barbarossa.

A pochi chilometri da Lugo, a S. Maria in Fabriago, in direzione Conselice, merita una visita l'antica Pieve-Chiesa di Campanile, del XVI secolo su base di epoca romana, con un notevole campanile del secolo VIII-IX, ornato da monofore, bifore e trifore romane.

Il Radiotelescopio di Medicina

A 30 km da Lugo, a pochi chilometri da Medicina in località Fiorentina, ha sede la stazione radioastronomica del radiotelescopio Croce del Nord, parte integrante di un sistema internazionale di radiotelescopi in sincrono, tra Europa e America. 

Ville Nobiliari e Castelli lungo la San Vitale

I dintorni sono caratterizzati da un numero notevole di ville nobiliari e case rurali, spesso veri e propri borghi agricoli, non sempre in buono stato di conservazione, testimonianza della grandiosità delle famiglie bolognesi di proprietari terrieri fra il Rinascimento e fino all’inizio del 1900. Spiccano villa Coralupi, del XVIII secolo, e villa Albergata, di gusto palladiano. Interessante poi è villa Marana (XVII sec), di cui sono ancora visibili alcune decorazioni originali tratte dalla Gerusalemme Liberata; a Marano, poi, anche Villa Orsi è notevole: originaria della fine del 1500, è stata ristrutturata nel XVII secolo. Nei pressi di Budrio, a Bagnarola, sorge un complesso di ville e palazzi signorili della famiglia bolognese Malvezzi-Campeggi (XVII-XVIII sec), frutto di tre diversi momenti architettonici; è immerso in un parco e vi è annessa la chiesa di S. Maria Maddalena.
Notevole è anche il Castello dei Manzoli a s. Martino in Soverzano, risalente al 1411: ogni anno, per una sola giornata ad ottobre, apre i propri cancelli al pubblico. A Selva Malvezzi, poi, è possibile ammirare il Palazzaccio, un complesso feudale originario del XV sec, costituito dal palazzo comitale fortificato connesso al centro abitato, ospedale e chiesa.

Lugo è in una posizione privilegiata rispetto alle principali città della zona, raggiungibili in breve tempo: circa 40/45 minuti in autostrada per Bologna, Ferrara in un'ora circa di strade poco trafficate, Ravenna in 20 minuti con una comodissima superstrada. E' anche vicina al mare: infatti, una volta a Ravenna, in 10 minuti sarete in spiaggia a godervi la movida dei mesi estivi nei lidi ravennati e non solo.

Archivio Guide del Territorio